Tecniche di coltivazione

Valore del pH

Nell’ambito della coltivazione dell'Anthurium e della Phalaenopsis si presta molta attenzione all'acidità. L'acidità, o valore del pH, è una scala logaritmica che indica il numero di ioni H+. L'acqua con un pH neutro di 7 presenta la stessa quantità di ion H+ ions e OH-. Un pH inferiore a 7 è acido e un pH superiore a 7 è basico. La scala è logaritmica e quindi, ad esempio, il pH 6 è dieci volte più acido del pH 7. Il valore del pH è importante per l'assorbimento di vari elementi nutritivi. Con un pH alto o basso, alcune sostanze nutritive non possono essere assorbite correttamente. Sia per l'Anthurium che per la Phalaenopsis, il pH ottimale è compreso tra 5 e 6. A un pH elevato, sostanze come il boro, i fosfati e il rame sono difficili da assorbire, mentre con un pH basso, è difficile l’assorbimento di azoto, molibdeno e zolfo. Se il pH raggiunge valori estremamente bassi, possono manifestarsi anche sintomi di avvelenamento a causa, per esempio, del manganese o dell'alluminio.

Acqua di irrigazione

Quando si usa l'acqua piovana o l'acqua osmotizzata, le sostanze disciolte sono molto scarse.

Fertilizzanti Per sciogliere i fertilizzanti nel contenitore è necessario che il pH non superi il valore 6.

Acidità del substrato

Nel substrato, il pH è spesso diverso da quello dell'acqua di irrigazione o di drenaggio e ciò è causato da due processi.

Influenza degli organismi del suolo I fertilizzanti contenenti ammonio sono convertiti in nitrato dagli organismi presenti nel suolo.

Anthurium flowers

Anthurium da vaso