Scheda di riconoscimento dei tripidi

Nella coltivazione dell’Anthurium e della Phalaenopsis possono verificarsi infestazioni causate dai tripidi. Questa scheda riporta le caratteristiche di un certo numero di tripidi con i relativi danni possibili e foto che chiariscono il tipo di danno. Questa scheda non è esaustiva: è possibile raccogliere informazioni su Internet e presso i diversi fornitori di prodotti chimici e biologici contro i tripidi. I seguenti tripidi possono essere rilevati sia nelle coltivazioni di Anthurium che in quelle di Phalaenopsis.

Tipi di tripidi

Chaetanaphothrips orchidii
(tripidi delle orchidee)

Caratteristiche del tripide
Questo tripide è di colore giallo-marrone chiaro, con una lunghezza che può variare tra 0,8 -1,3 mm e una larghezza di 0,15 mm. Gli occhi sono relativamente grandi e di colore rosso porpora. Il colore delle ali si alterna tra marrone chiaro e scuro. Le larve si trovano spesso in gruppi sulla foglia. Trasformazione in pupa: nel terreno o substrato. Adulto: sopravvive da 1 a 3 mesi.


Caratteristiche dei danni

I tripidi prediligono le parti più giovani delle colture. Spesso si nascondono nelle foglie ancora arrotolate oppure attaccano le parti della pianta appena nate. I danni visibili risalgono spesso a 6-8 settimane prima. I fiori e le brattee danneggiati presentano malformazioni e spesso non possono essere venduti. Sono visibili segni, strisce e cicatrici bianche. Nel caso di una forte infestazione, fiori e foglie non crescono più.

Caratteristiche dei danni

Dichromothrips corbetti
(tripide Vanda)

Caratteristiche del tripide

Questo tripide è piccolo, nero e perciò limitato nei movimenti. I danni causati da questo tripide sono per tale motivo principalmente a livello locale.

Caratteristiche dei danni

Il danno è visibile soprattutto sui fiori dell’orchidea.

Frankliniella occidentalis
(tripide floreale - californiano)

Caratteristiche del tripide
Questo tripide cambia il colore: è più chiaro in estate rispetto all’inverno. Gli adulti possiedono due paia di ali di circa 1,3-1,4 mm di lunghezza. La larva ha un colore giallo-arancio e non possiede ali. Trasformazione in pupa: nel terreno.

Adulto: sopravvive da 1 a più settimane.


Caratteristiche dei danni

Foglia: macchie grigiastre/vetrose nei punti in cui le foglie sono state danneggiate.

Fiore: possono deformarsi o addirittura seccarsi.

Questo tripide è noto anche per il fatto di poter trasmettere virus.

Echinothrips americanus

Caratteristiche del tripide

Le femmine presentano una lunghezza di 1,6 mm mentre i maschi possono arrivare a 1,3 mm. La colorazione varia dal marrone scuro fino al nero e sono leggermente corazzati. La testa e il collo presentano una struttura segmentata. La caratteristica che rende particolare questo insetto è il fatto che le estremità delle zampe siano gialle e che le ali all’estremità sono scure mentre sulle “spalle” sono chiare. Le pupe (di colore giallastro e bianche) possiamo ritrovarle sulla coltura. Questa caratteristica lo differenzia dalle altre specie di tripidi, in cui le larve sono presenti nel substrato.

Trasformazione in pupa: sulla foglia

Adulto: sopravvive 1-2 mesi.

Caratteristiche dei danni

Sia le larve che gli adulti provocano danni da suzione: si tratta di macchie gialle, bianche o argentate e della malformazione dei punti di crescita. A causa di tale malformazione a volte si hanno delle foglie irregolari con bordatura nelle piante di Anthurium.


Questo tripide provoca danni simili a quelli delle Agromyzidae (minatrici) sulle foglie e viene anche chiamato tripide della foglia. L’Echinothrips americanus non danneggia i fiori.

Thrips setosus
(tripide dell’ortensia o tripide giapponese)

Caratteristiche del tripide
Il tripide adulto raggiunge una lunghezza di 1-1,5 mm. Le larve hanno una colorazione che varia dal trasparente al bianco/giallo.

Trasformazione in pupa: sulla foglia.

Adulto: sopravvive 1-2 mesi.

Nella pratica è quasi impossibile distinguere il Thrips Setosus dall’Echinothrips. Non si può perciò escludere che in alcuni casi un danno causato dal Thrips Setosus sia attribuito erroneamente all’Echinothrips. La determinazione da parte di specialisti può in tal caso fornire una conferma.

Caratteristiche dei danni:

Questo tripide genera più danni sul fiore rispetto all’Echinothrips.

Thrips tabaci

Caratteristiche del tripide

Il colore di questo adulto dipende dalla sua dieta. Solitamente il colore va dal marrone chiaro al giallo chiaro con ali grigie/marroni. Le antenne di questo tripide sono corte. Presenta una lunghezza di 0,8 - 1,2 mm e 2 paia di ali con frange. Il tripide trova il suo habitat naturale nelle nervature della foglia. I tripidi sono molto attivi e strisciano via nel caso in cui l’ambiente circostante in cui vivono viene disturbato.

Trasformazione in pupa: nel terreno oppure in luoghi nascosti e al buio.

Adulto: sopravvive da 2 a 3 settimane.

Uova: deposte sulla foglia e sullo stelo della foglia.

Caratteristiche dei danni
Questo tripide causa danni perforando le cellule delle foglie e succhiandone il contenuto fino a svuotarle. Successivamente il tessuto attorno a queste cellule muore. Si formano delle macchie color argentato sulle foglie e in caso di danni più gravi si osserverà un rallentamento o un arresto della crescita.

Heliothrips haemorrhoidalis (tripide delle serre)

Caratteristiche del tripide

Il tripide delle serre adulto ha una lunghezza di circa 1,2 -1,8 mm e presenta un corpo di colore marrone scuro-nero con un puntino arancione sull’addome. Presenta inoltre zampe bianche e piccole ali, le antenne sono di colore giallo chiaro.

Adulto: sopravvive da alcune settimane fino ad un mese.

Caratteristiche dei danni

La larva di colore marrone-giallo rilascia delle gocce rosse su cui si possono sviluppare delle muffe. Il danno da suzione causa la formazione di macchie argentate e bianche sulle foglie e sui fiori.

Altri tripidi

Oltre a questi tripidi ne esistono tante altre specie che possono essere ritrovate nelle coltivazioni di Anthurium e in particolare in quelle di Phalaenopsis.


  • Hercinothrips femoralis (colture tropicali)
  • Thrips nigropilosus (tripide dei crisantemi)
  • Thrips fuscipennis (tripide delle rose)
  • Parthenothrips dracaenae (tripide striato delle serre o tripide delle palme)
  • Frankliniella schultzei (tripide del cotone)
  • Frankliniella intonsa (tripide floreale)